• Caselle generali

      Caselle generali

      Scatole di distribuzione in magazzino, di dimensioni generali, flessibili nell'uso, idonee alle categorie di protezione.

      scatola personalizzata

      Scatole personalizzate

      Scatole di distribuzione su misura in una varietà di materiali, tipi e classificazioni.

      accessori principali

      Accessori

      Piastre di montaggio, serrature, rack, cavi, staffe... tutto per potenziare il tuo sistema di armadi.

  • Di

Come scegliere l'alimentazione corretta per la tua telecamera CCTV

Condividere

L'importanza di un alimentatore per le tue telecamere di videosorveglianza non può essere sopravvalutata. Gli installatori e gli utenti dovrebbero utilizzare un file di alta qualità Scatola di alimentazione TVCC per garantire la stabilità e l'affidabilità del proprio sistema di videosorveglianza. La distorsione dell'immagine, lo sfarfallio e persino i danni all'hardware della telecamera di sicurezza possono essere tutti causati da una scarsa alimentazione. Le telecamere di sicurezza per esterni utilizzano in genere una fonte di alimentazione a 12 V CC, mentre le telecamere PTZ utilizzano un'alimentazione a 24 V CA. Alcune telecamere di sicurezza possono utilizzare l'alimentazione a 220 V CA e le telecamere di sicurezza interne utilizzano comunemente un alimentatore a 5 V CC. Imparerai come scegliere la giusta fonte di alimentazione per la tua videocamera di sicurezza in questo post.

Alimentatore per telecamera di sicurezza

La tensione di alimentazione più comune per le telecamere di sicurezza è 12 V CC. Non è, tuttavia, l'unica opzione. Sono disponibili anche telecamere di sicurezza wireless alimentate da batterie o energia solare.

Gli installatori inesperti scoprono che la capacità di alimentazione è insufficiente nelle installazioni del mondo reale, rendendo necessaria l'inclusione di alimentatori aggiuntivi. Poiché la telecamera di sicurezza richiede una notevole quantità di elettricità quando si accende inizialmente, così come per la trasmissione, il calcolo dell'alimentazione totale richiesta non comporta semplicemente la somma della potenza nominale di ciascuna telecamera. Il modo corretto è moltiplicare la potenza nominale per 1,3 per ottenere l'alimentazione effettivamente richiesta per le telecamere di sicurezza. È inoltre necessario tenere conto dell'utilizzo dell'alimentazione via cavo e del budget energetico.

È stata scelta la sorgente di alimentazione AC24V in quanto maggiore è la tensione, minore è il consumo a parità di distanza di trasmissione. L'alta tensione può fornire energia sufficiente alla telecamera. Nel frattempo, mentre debugging telecamere di sicurezza con AC 24V, è possibile utilizzare un alimentatore di sincronizzazione per sincronizzare la frequenza verticale dell'immagine su più dispositivi.

Alimentazione elettrica
Fonte: Pinterest

Come calcolare l'interruzione di corrente per un gruppo di telecamere

Per risultati ottimali, prendere in considerazione l'utilizzo di a scatola di distribuzione se hai bisogno di telecamere aggiuntive o sistemi di telecamere TVCC a 8 o 16 canali. Una scatola di distribuzione dell'alimentazione per telecamera di sicurezza consente di instradare in modo elegante i cavi di alimentazione e collegare e controllare il cavo di alimentazione di ciascuna telecamera CCTV senza l'uso di diversi adattatori di alimentazione. Di conseguenza, le scatole di distribuzione dell'alimentazione o gli splitter sarebbero una scelta migliore per organizzare le tue telecamere.

Supponendo di avere 16 telecamere da posizionare in un DVR e che la sorgente verrà utilizzata solo per le telecamere perché il registratore ha la sua sorgente, eseguiamo i seguenti calcoli:

16 telecamere a 0,35 A (350 mA) ciascuna: 

16 x 0,35 = 5,6A

Considerando la capacità massima di 80%:

5,6 / 0,80 = 7A

Ripeti il metodo per le restanti telecamere, dividendo i connettori che non sono stati ancora utilizzati. Ciascuna coppia di connettori (V-V+) nell'esempio precedente conterrebbe otto telecamere. In pratica è consigliabile acquistare un alimentatore con un numero maggiore di connettori per rendere più agevole l'installazione.

Selezione tra alimentatori CA e CC

La scelta del tipo corretto di alimentazione, CA (corrente alternata) o CC (corrente continua), è una decisione fondamentale nella realizzazione di un sistema TVCC. Ognuno ha le sue caratteristiche uniche e l'idoneità per diversi tipi di fotocamere.

Differenze tra alimentatori CA e CC

  • Alimentatori CA: l'alimentazione CA è nota per la sua capacità di percorrere distanze più lunghe senza perdite di potenza significative, rendendola ideale per installazioni di grandi dimensioni in cui le telecamere sono sparse. È comunemente usato in ambienti commerciali e industriali.
  • Alimentatori CC: l'alimentazione CC viene generalmente utilizzata per installazioni più piccole e localizzate. È apprezzato per la sua semplicità e facilità di integrazione con un'ampia gamma di telecamere CCTV, soprattutto in ambienti residenziali o di piccole imprese.

Pro e contro delle fonti di alimentazione AC24V e DC12V

Fonti di alimentazione CA 24 V:

Professionisti:

  • Meglio per la trasmissione di potenza a lunga distanza.
  • È in grado di gestire diverse richieste di alimentazione, il che è vantaggioso per le telecamere PTZ.
  • Meno probabilità di riscontrare cadute di tensione su distanze estese.

Contro:

  • In genere, è più complesso da installare.
  • Potrebbe richiedere componenti aggiuntivi come trasformatori.

Fonti di alimentazione CC 12 V:

Professionisti:

  • È ideale per la maggior parte delle telecamere CCTV standard, soprattutto nelle configurazioni più piccole.
  • Installazione più semplice.
  • Generalmente più conveniente e facilmente disponibile.

Contro:

  • Non è adatto per cavi lunghi a causa della caduta di tensione.
  • Idoneità limitata per telecamere ad alta richiesta di potenza.

Quando scegli tra alimentatori CA e CC, considera il layout del tuo sistema TVCC, la distanza tra le telecamere e le fonti di alimentazione e i requisiti di alimentazione specifici delle tue telecamere. La tensione a 24 V CA viene spesso scelta per sistemi estesi e complessi con esigenze di elevata potenza, mentre la tensione a 12 V CC è in genere sufficiente per installazioni più piccole e semplici.

Come fornire alimentazione sufficiente alle telecamere di sicurezza?

Molti installatori di telecamere a circuito chiuso scoprono che la capacità di alimentazione è insufficiente durante l'installazione effettiva e devono aggiungere ulteriore alimentazione. Poiché la telecamera di sicurezza richiede una notevole quantità di elettricità quando si accende inizialmente, così come per la trasmissione, il calcolo dell'alimentazione totale richiesta non comporta semplicemente la somma della potenza nominale di ciascuna telecamera. CctvIl modo corretto è moltiplicare la potenza nominale per 1,3 per ottenere l'alimentazione effettivamente richiesta per le telecamere di sicurezza. È inoltre necessario tenere conto dell'utilizzo dell'alimentazione via cavo e del budget energetico.

Considera il seguente scenario:

Se in un edificio aziendale sono installate 100 telecamere di sicurezza, il consumo energetico nominale della telecamera di sicurezza è di 4 W. Come fai a capire di quanta potenza avrai bisogno?

Consumo energetico delle telecamere di sicurezza: 4 W × 100 unità x 1,3 = 520 W

La potenza richiesta è dopo il consumo. 520 W x 1,3 = 676 W 

Consumo del cavo e budget energetico 676 W x 1,3 = 878 W

Adattatore di alimentazione o scatole di alimentazione

Scatole di alimentazione
Fonte: Ebel

È necessario un alimentatore per tutte le telecamere di sicurezza. Nella maggior parte dei sistemi di telecamere di sicurezza vengono utilizzati alimentatori e convertitori di potenza. La maggior parte degli installatori utilizzerà un adattatore di alimentazione e uno splitter se si installano quattro o meno telecamere, ma una scatola di distribuzione dell'alimentazione affidabile produttore di custodie se si installano più di quattro telecamere. Quando acquisti un alimentatore, assicurati che soddisfi i requisiti di voltaggio e amperaggio per le tue fotocamere.

Gli installatori di telecamere di sicurezza possono utilizzare una scatola di alimentazione CCTV, nota anche come alimentazione di sicurezza
unità di distribuzione, per concentrare la fonte di alimentazione di diverse telecamere in un'unica posizione. Il cablaggio diventa più ordinato e facile da gestire se utilizzato con cavo siamese RG59U o balun video. Invece di avere una fonte di alimentazione separata per ogni telecamera, tutte possono essere collegate a un unico box di alimentazione.

La scatola di alimentazione CCTV è semplice da usare; è sufficiente eseguire il cablaggio e collegare i cavi a 2 fili dalla parte di alimentazione del cavo siamese al pannello del terminale a vite all'interno della scatola dell'alimentatore. Successivamente, collegare l'alimentatore a una presa di corrente CA da 110 V convenzionale per completare l'installazione. Non c'è motivo di tenere una presa vicino alle telecamere. Per le scatole di distribuzione dell'alimentazione, CCTV Camera World offre due tensioni di uscita e un'ampia gamma di opzioni di amperaggio; seleziona quello che meglio si adatta alle tue fotocamere.

Batteria e alimentazione solare

Telecamera Cctv da esterno ad energia solare
Fonte: Pinterest

Altre opzioni per l'alimentazione della telecamera CCTV includono batterie non ricaricabili, batterie ricaricabili ed energia solare. Questo gruppo di telecamere a circuito chiuso ha funzionalità wireless. Di conseguenza, sono più adattabili rispetto alle telecamere cablate che si basano su adattatori di alimentazione.

Le telecamere di sicurezza a batteria ti risparmiano la fatica di praticare un foro nel muro per installare una presa e un groviglio di cavi. Nel frattempo, non devi preoccuparti delle telecamere di sicurezza che non sono alimentate o rilevate quadri elettrici personalizzati. Aiutiamo a proteggere la nostra proprietà e l'ambiente utilizzando l'energia solare come fonte di alimentazione di una telecamera di sicurezza.

Cosa dovrebbe essere evitato durante l'impostazione dell'alimentazione?

Scatola di alimentazione TVCC
Fonte: Pinterest

Quando ci si connette telecamere di sicurezza a un alimentatore, non collegare le telecamere di sicurezza connesse a lunga distanza allo stesso alimentatore delle telecamere di sicurezza connesse a breve distanza. Se collegato alla stessa fonte di alimentazione, un'elevata tensione di alimentazione può danneggiare le telecamere di sicurezza ravvicinate, mentre una bassa tensione di alimentazione causerà il guasto delle telecamere di sicurezza a lunga distanza. Tutte le telecamere di sicurezza a distanza ravvicinata devono essere collegate a un'unica fonte di alimentazione, mentre le telecamere di sicurezza a lunga distanza devono essere collegate a un alimentatore separato.

Gli utenti possono utilizzare alimentatori a tensione più elevata, come alimentatori da 30 V, 36 V, 48 V o anche da 220 V CA se la distanza di installazione delle telecamere di sicurezza è troppo lunga.

Gli utenti dovrebbero evitare di utilizzare una fonte di elettricità singola o centralizzata. A causa dei seguenti motivi:

Per riparare un sistema di videocamere, accendere e spegnere l'alimentazione. Tutte le telecamere di sicurezza iniziano ad avviarsi, richiedendo una grande quantità di corrente di avvio. Ciò avrà un'influenza significativa sull'alimentazione, causando possibili danni.

Se tutte le telecamere di sicurezza sono alimentate dalla stessa fonte di alimentazione. Quando viene a mancare l'alimentazione, tutte le telecamere di videosorveglianza si spengono. Soprattutto per alcuni punti di accesso critici che non sei in grado di monitorare.

Suggerimenti per installazioni di telecamere diverse e a lunga distanza

  • Utilizzare un cablaggio appropriato: utilizzare cavi più spessi o balun video/di alimentazione attivi per lunghe distanze per ridurre al minimo la caduta di tensione.
  • Gestione energetica centralizzata: utilizza le unità di distribuzione dell'alimentazione per gestire più telecamere in modo efficiente.
  • Considera i fattori ambientali: assicurati che l'alimentatore e i cavi siano adeguatamente protetti dagli agenti atmosferici in ambienti esterni o difficili.
  • Pianificazione dell'espansione: progetta il tuo sistema di alimentazione tenendo presente l'espansione futura per evitare costose revisioni successive.

Conclusione

L'importanza di un'alimentazione garantita da produttori di quadri elettrici per le tue telecamere di sicurezza non può essere enfatizzato abbastanza. Ma non cercare oltre, Eabel ti ha coperto; Contattaci per forniture di scatole di distribuzione di alta qualità.

Sommario

I commenti sono chiusi.

Contattaci per qualsiasi supporto

Leggi anche

it_ITItalian

    logo rosso

    Ottieni maggiori vantaggi dall'invio del modulo informativo

    *Rispettiamo la tua riservatezza e tutte le informazioni sono protette.

    Contattaci subito, ricevi una risposta oggi.

    Leo Lu

    Sono Leo, il capo del team di vendita di E-abel. Io e il mio team saremmo felici di incontrarti e conoscere tutto sulla tua attività, esigenze e aspettative.

    Carson Lui
    Carson
    Paolo Cao
    Paolo

    Mettiti in contatto con E-Abel

    Inviaci una e-mail, chiamaci o utilizza il nostro modulo di contatto qui sotto. Non vediamo l'ora di essere d'aiuto.

      Personalizza il tuo progetto di recinzione

      Invia le specifiche del tuo contenitore di seguito e uno dei nostri tecnici ti contatterà entro 12 ore.

        Hai bisogno di un assemblaggio di componenti?